Novità/avvisi

Novità: Trattamenti efficaci contro l’acne!

 

Dott. Claudio Capobianco

Medico Chirurgo

Specialista in

  Dermatologia e Venereologia

 

L’acne è una patologia infiammatoria cronica del complesso pilo sebaceo, caratterizzata da una patogenesi complessa e multifattoriale. Essa è una patologia frequente tanto che interessa il 75-90% della popolazione giovanile con maggiore frequenza nel sesso femminile.

Le sedi elettive di localizzazione sono: il volto, le spalle, il dorso e il petto. Le lesioni fondamentali che contraddistinguono questa malattia sono: i comedoni, le papule, le pustole ed i noduli.

I fattori patogenetici interessati sono : l’infiammazione, l’iperproduzione di sebo a livello delle ghiandole sebacee, la colonizzazione batterica del follicolo pilifero da parte del propionibacterium acnes e l’abnorme cheratinizzazione del follicolo pilifero ossia formazione di un tappo che può chiudere gli sbocchi delle ghiandole.

Di solito le forme più gravi di acne si riscontrano nei maschi, ma la mattia tende ad essere più persistente nelle donne.

L’esordio della patologia spesso coincide con i cambiamenti ormonali tipici della pubertà.

CLINICA:

L’acne si può presentare in diverse forme cliniche: dalla più semplice con la sola presenza di comedoni o punti neri, a forme moderate con intenso rossore e pustole infiammate fino ad arrivare  a forme più gravi con formazione di vere e proprie cisti.

In sostanza a seconda della prevalenza del tipo di  lesioni si individuano 4 tipi di acne:

  • lieve o comedonica con prevalenza di comedonica
  • papulo-pustolosa è la forma più frequente con prevalenza di papule e pustole
  • nodulo-cistica con noduli e cisti sottocutane responsabili degli esiti cicatriziali deturpanti dellìacne
  • conglobata che rapppresenta la forma più grave con lesioni nodulo-cistiche che può durare anche anni e formazione di gravi esiti cicatriziali.

Nel 1990 , l’American Academy of Dermatology classifico l’acne in

  • lieve, che interessa la fascia di età compresa tra i 12 e i 30 anni
  • moderata che può colpite tutte le età
  • severa, che colpisce più frequentemente il sesso maschile

TERAPIA

Il trattamento dell’acne varia in base alla gravità patologia stessa e comprende un trattamento locale nelle forme più liievi e sistemico nelle forme più resistenti al trattamento locale o più gravi.

Trattamento locale comprende quattro categorie di farmaci

  1. retinoidi topici
  2. benzoilperossido
  3. antibiotici locali
  4. acido azelaico

Trattamento sistemico:

  1. isotretinoina indicato soprattutto nelle forme gravi di acne nodulari come farmaco di prima scelta.
  2. antibiotici: di prima scelta nelle forme di acne papulo-pustolosa non cicatriziale a predominanzza facciale,
  3. terapia fisica: terapia fotodinamica.